Come lavoro

Pensate da uomini saggi, ma parlate come la gente comune. Aristotele

Esistono diversi motivi per i quali possiamo chiedere aiuto ad uno psicologo/psicoterapeuta. Per una situazione generale di malessere che ci impedisce di vivere bene la quotidianità; per un contingente evento di vita che ha fatto vacillare le nostre risorse e le strategie che solitamente utilizziamo per “funzionare nel mondo”; per avere il supporto di una persona competente di fronte ad un cambiamento che non riusciamo o che non vorremmo gestire.

Fare psicoterapia oggi ha assunto un ruolo un po’ diverso dall’immaginario del paziente “sul lettino” affetto da “disturbi mentali”. Intendiamoci la psicoterapia è anche quello ma non è più riconducibile solo a quel contesto.
Sempre più spesso ora si ricorre allo psicologo per affrontare periodi di vita in cui da soli ci sembra di aver perso la direzione giusta.
Può succedere di essere troppo coinvolti emotivamente in alcune situazioni da perdere la lucidità, non capire più il senso e stare molto male. Quando un evento di vita ci travolge, come una separazione, un lutto, un cambiamento improvviso, spesso le emozioni che proviamo sono soverchianti e evitarle diventa l’obiettivo principale della nostra esistenza.
Così evitiamo di andare al cinema se questo ci provoca un senso di chiusura e costrizione, evitiamo di parlare con una persona che ci ha feriti, evitiamo di guidare se ci fa sentire a disagio, evitiamo di frequentare posti e persone che vi fanno sentire inadeguati o aumentano le nostre emozioni “negative”.

Cosa si fa in una psicoterapia?
La psicoterapia, secondo il modello cognitivo-costruttivista, è intesa come un percorso finalizzato a far sì che la persona si riappropri delle sue risorse e permetterle di riprendere a funzionare un modo adeguato nella vita quotidiana. Come si fa?

  1. Attraverso domande precise, finalizzate a fare chiarezza e a rendere espliciti quei meccanismi disfunzionali, dolorosi, che spesso non siamo coscienti di adottare.
  2. Attraverso la relazione terapeutica, all’interno della quale il centro è il paziente con le sue difficoltà e la sua personale esperienza di vita.
  3. Attraverso l’approccio teorico di riferimento della psicologia cognitiva post-razionalista e il costruttivismo.
  4. La terapia cognitiva ha promosso anche una profonda ricerca circa il significato delle emozioni, in particolare circa il ruolo relazionale che esse giocano da una prospettiva evoluzionistica ed etologica. L’essere umano, in questo senso, è visto come il risultato di una complessa evoluzione in termini di bisogni e di comportamenti agiti per soddisfarli.

Quanto dura?
Una valida ed efficace psicoterapia ha bisogno necessariamente di un “tempo” in cui il paziente elabora il proprio vissuto personale: il tempo per entrare in contatto con le proprie emozioni, elaborarle e capire in che direzione muoversi per stare meglio. Il terapeuta funziona da base sicura e accompagna il paziente nell’esplorazione dei suoi contenuti. La  durata di questo percorso varia a seconda di molti fattori ma verrà concordato nelle fasi iniziali della terapia così come il costo e gli obiettivi lavorabili. Da sfatare, tra i “falsi miti” della Psicologia, il timore di diventare dipendente dal terapeuta: al contrario, uno degli obiettivi principali della psicoterapia è favorire il recupero della fiducia nelle risorse personali e nella capacità di utilizzarle per riconquistare la piena autonomia nell’affrontare situazioni stressanti in modo funzionale.

Per una psicoterapia individuale generalmente si consiglia un incontro settimanale (60′) per poi diradare gradualmente gli incontri se presente una remissione della sintomatologia. Si passa quindi ad un incontro ogni quindici giorni, poi uno al mese, fino alla completa dimissione.

Consulenze on-line

Sono a disposizione per consulenze psicologiche via Skype, così come previsto dalle  linee guida per le prestazioni psicologiche a distanza, approvate dall’ Ordine Nazionale degli Psicologi. La consulenza psicologica a distanza non sostituisce la seduta studio e non è una vera terapia psicologica, ma serve per chiarire dubbi, incertezze e iniziare a lavorare su sè stessi.

Per richiedere una consulenza on line compilare il seguente form.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...